Il blog che racconta la storia in un modo diverso, indagando sui retroscena, formulando ipotesi alternative e senza fermarsi davanti ai dogmi dell’establishment. Qui trovi articoli su temi e personaggi che riguardano la storia antica/moderna, l’archeologia, i miti e le leggende. C’è anche un angolo speciale per gli amanti dell’Africa.

L’eresia templare 2017-02-15T16:15:27+00:00
  • INDICE:
    Introduzione
    Capitolo I
    Parlando dei Vangeli
    Qumran e il Giusto: Giacomo, la figura taciuta dai Vangeli
    C’era un uomo mandato da Dio che si chiamava Giovanni
    Il mistero dei Mandei
    Il mistero di Maria Maddalena
    Gli gnostici: i maledetti dalla Chiesa
    Il dito di Dio e Leonardo da Vinci
    Il dito di Dio nell’Accademia Platonica
    Capitolo II
    Non nobis Domine: i Templari
    I Cistercensi, Stephan Harding e Bernard, doctor mellifluus
    I Pauperes Commilitones Christi Templique Salomonis
    Quo vadis?
    Venerdì 13 ottobre 1307
    Lo scandaloso processo
    Ancora il dito di Dio
    L’enigma delle teste
    I quarantadue volumi di Thot e le Epistole dei fratelli puri
    Le grandi cattedrali e il miracolo del gotico
    La storia dell’Arca
    Le dimore dell’Arca
    Sull’essenza delle Tavole
    Capitolo III
    Il Santo Graal: la favola infinita
    Sulla natura del Graal
    Sui Templari e i Maestri Costruttori
    Il secondo Graal
    L’olmo abbattuto e il mistero dell’Ordine di Sion
    La Compagnie du Saint Sacrement, cabale des devots : un epigono del Priorato ?
    Capitolo IV
    La strana storia della Maschera di ferro
    Corrispondenza segreta e grandi spese
    Monsieur Fouquet
    Pinerolo, la chiave del mistero
    L’ultima traccia della Maschera di ferro
    Capitolo V
    Il piano della Compagnie du Saint Sacrement
    Poussin, il pittore dell’Arcadia e Rennes-le-Château
    La Compagnie du Saint Sacrement e i Rosacroce
    Capitolo VI
    Da qualche parte dorme il Graal
    Bibliografia

L’Eresia templare  –  Venexia Edizioni  –  2008   –   192 pagine                 

Disponibile in cartaceo e in ebook

Molti anni fa ho iniziato le mie ricerche sui Templari e, con il passare del tempo, mi sono trovata di fronte ad un interrogativo inquietante ma inderogabile: l’Ordine del Tempio, potente organizzazione monastico-militare con sede a Gerusalemme e commende in tutta Europa, la nuova milizia ispirata da Bernard de Clairvaux e benedetta dal Papa, nascondeva forse al suo interno una cerchia eretica? Quest’ipotesi, ventilata già nei secoli scorsi da alcuni storici, tra i quali vorrei ricordare Ferdinand Wilcke, e destinata a rimanere in retroscena perché troppo intrigante, mi ha indotto ad approfondire il mio lavoro di ricerca. Sono giunta alla conclusione che una cerchia eretica templare deve essere esistita. Ma di quale eresia si trattava? In Terrasanta i Templari vennero a contatto con molte sette religiose (per esempio quella degli Assassini, con cui intrattenevano rapporti di affari), come avrei potuto identificare la dottrina eretica in questione? Fortunatamente sono riuscita a cogliere alcuni indizi importanti, trapelati da testimonianze dell’epoca, architettura sacra, iconografia templare. Infine, per risolvere il rebus, sono risalita alla sorgente. Ho dovuto retrocedere nel tempo, fino all’epoca in cui Gesù e Giovanni Battista si muovevano in una Palestina arcaica che pullulava di sette religiose. Ho così riscoperto il personaggio di Maria Maddalena, non prostituta ma importante sacerdotessa e prima discepola di Gesù. Mi sono imbattuta nelle lotte di rivalità fra Gesù e Giovanni che non erano poi così amici come vorrebbero farci credere i Vangeli canonici, e ho imparato a conoscere la misteriosa setta dei Mandei, i giovanniti che odiavano Gesù. Ho capito che l’eresia del Tempio affonda le radici in quell’epoca remota,  ma non solo questo. Ho capito che forse ha lasciato le sue tracce in un deposito nascosto nel Midi della Francia.

 

 

 

 

 

Compra il libro o l’ebook su Amazon